Rosolini-Pachino, la Lega risponde a Fratelli d’Italia: “Le polemiche non servono”

Rosolini-Pachino, la Lega risponde a Fratelli d’Italia: “Le polemiche non servono”

“Per dovere di cronaca, vogliamo rispondere agli attacchi del rappresentante cittadino di FDI che, da come si può palesamente evincere dal nostro comunicato odierno, non abbiamo minimamente tirato in ballo cosi come non abbiamo tirato in ballo l’On. Cannata.
Il Sig. Maltese definisce addirittura “sconcertante” il nostro comunicato, noi non troviamo definizione al “delirio” espresso nei nostri confronti nel comunicato da lui o chi per lui ha redatto dove addirittura veniamo accusati di aver messo la nostra foto nel servizio del “Corriere Elorino”. Caro Emanuele, naturalmente rispondiamo al tuo delirio con un sorriso…”
È questa la risposta della Lega al comunicat odierna di Fratelli d’Italia.

Invece di polemizzare impegniamoci tutti insieme, qualsiasi sia il colore politico, affinchè i lavori possano iniziare al più presto, in tanti hanno pianto i loro cari in quella che è stata definita la “strada della morte”.
Per correttezza e per onor di cronaca, il finanziamento per la Rosolini-Pachino è stato programmato nella scorsa legislatura.
La delibera della ex provincia risale al 19 Aprile. Lo stesso finanziamento era stato inserito nel “Patto per il Sud”.

Ricordo agli amici della Cannata che quest’ultima il 10/09/2016 non era Deputata e di conseguenza non ha potuto far nulla per questo stanziamento.
Sfugge ai rappresentanti di FDI un fatto che non possono mai mettere in discussione: i fondi che stanno cercando di utilizzare dopo 4 anni sono fondi stanziati la scorsa legislatura su un progetto del 2014, quindi di conseguenza hanno impiegato 4 anni per aggiornare il progetto….
Quanto al fatto che il Prof. Vinciullo si era scagliato contro il Libero consorzio, questa vicenda da ulteriore ragione e dimostra la pochezza amministrativa dei nostri rappresentanti, subordinando la presenza del nostro territorio ai catanesi.
Basti ricordare tre anni fa la Cassaro – Buscemi, progetto già esecutivo, ad oggi la Cassaro – Buscemi e ne la Rosolini – Pachino non hanno visto uno spiraglio di luce, quindi chi aveva ragione quando protestava? Chi assecondò lo scippo politico ai danni della nostra Provincia?
Cari amici di FDI, l’amministrare presuppone avere conoscenze e capacità, se non si hanno a soffrirne sarà sempre il territorio.
Il risultato a cui assistiamo oggi è sotto gli occhi di tutti, Cassaro – Buscemi…NO, Rosolini – Pachino…NO, Villasmundo – Carlentini…NO, anche se adesso questi progetti sono stati rifinanziati dopo però aver utilizzato le nostre risorse nella provincia di Catania.
Non vorremmo offendere nessuno, ma la politica delle “pupiate” ci ha portato ad essere tra le ultime provincie d’Italia e, a proposito di “pupiate” l’ultima memorabile riguarda l’inaugurazione dello svincolo autostradale di Rosolini, aperto da almeno 6 annni
Caro rappresentante di FDI se avessi le conoscenze necessarie per fare politica prima di parlare del volo finale avresti parlato della deposizione dell’uovo in quanto il volo finale ( speriamo nel prossimo bando) e figlio del “Patto per il Sud” uovo precedentemente depositato”.
Pierpaolo Capozio
Vice Coordinatore Provinciale Lega Sicilia Salvini

Dino Gennaro
Coordinatore Rosolini Lega Sicilia Salvini Premier

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )