Mozione di sfiducia, rinviata al 13 maggio la decisione sul ricorso di Pippo Incatasciato

Mozione di sfiducia, rinviata al 13 maggio la decisione sul ricorso di Pippo Incatasciato

È stata rinviata al 13 maggio l’udienza sul ricorso avverso la mozione di sfiducia avanzato dall’ex Primo Cittadino Pippo Incatasciato tramite il suo legale, Avvocato Giuseppe Losi.

A frenare la decisione del Tar, che poteva arrivare già oggi, è stato il ricorso incidentale presentato dai 10 consiglieri comunali sfiducianti, difesi invece dall’Avvocato Pinello Gennaro.

Una rinvio dettato però da esigenze esclusivamente tecniche. Non è ancora decorso, infatti, il termine di 10 giorni per poter consentire eventualmente all’Avvocatura dello Stato di contro dedurre  sul ricorso incidentale presentato dai 10 consiglieri. Per questi motivi si è reso necessario il rinvio alla prossima settimana.

Giovedì 13 maggio è la nuova data fissata per l’udienza in cui il Tar deciderà  se accogliere o meno la richiesta di sospensione dell’esecutività degli atti impugnati avanzata da Incatasciato che punta, in caso di accoglimento, al suo reintegro immediato come Primo Cittadino della città Rosolini.

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )